Vai ai rimedi per i problemi di erezione

Come migliorare l’erezione

Come migliorare l'erezione L’erezione è un fenomeno fisiologico condizionato da diversi fattori, che possono essere esterni, psicologici e fisici.

Proprio per questi motivi, nella vita di un uomo, possono verificarsi alcuni periodi caratterizzati da un generale calo delle prestazioni e dall’impossibilità di portare a termine o, addirittura, di iniziare un rapporto sessuale soddisfacente.

La cattiva qualità dell’erezione può dipendere dall’età, dallo stile di vita più o meno sedentario, dallo stress accumulato, dai pensieri negativi e dall’alimentazione, pertanto, prima di indagare una eventuale causa fisica di disfunzione, è importante considerare questi parametri. Un medico potrà procedere poi con un esame accurato, così da verificare lo stato di salute dei genitali e della prostata.

Vedi anche prostata ed erezione.

Tecniche per migliorare l’erezione

Se sei intenzionato a migliorare la tua erezione, nei prossimi paragrafi troverai una serie di accorgimenti e tecniche che potranno tornarti molto utili.

Alimenti

La salute del corpo è fortemente condizionata dal tipo di alimentazione che si sceglie di adottare.

È chiaro, quindi, che anche l’erezione e, più in generale, il vigore e il benessere sessuale, siano molto influenzati da questo parametro.

Il suggerimento, soprattutto superati i 40 anni, è quello di limitare il consumo di grassi saturi e fritti, in quanto l’aumento di peso e l’obesità sono nemici giurati di un’erezione soddisfacente.

Vedi anche erezione negli anni.

Anche l’apporto di vitamine, sali minerali e fibre è molto importante per favorire la circolazione sanguigna e il bilanciamento ormonale, che sono alla base di un’attività sessuale sana e appagante.

Più nello specifico, alimenti consigliati per migliorare l’erezione sono, ad esempio, l’aglio e l’ortica, che sono dei tonificanti molto apprezzati.

Lo stesso discorso vale per il peperoncino, un afrodisiaco naturale che potenzia anche la circolazione sanguigna periferica. Interessante è, poi, l’azione della cannella, che, nella medicina orientale, viene usata per combattere l’impotenza, così come il cioccolato che, aumentando i livelli di endorfina, è in grado di stimolare gli appetiti sessuali.

Ancora, il mais e lo zafferano sembrano avere effetti positivi sul buonumore e pertanto potrebbero aiutare ad alleviare lo stress, che, come abbiamo visto, è nemico dell’erezione duratura.

Efficaci risultano anche il sedano rapa, con la sua funzione stimolante della circolazione, e soprattutto alcune tipologie di pesce, come il salmone e il tonno, che intervengono sull’apparato cardiocircolatorio.

Lo stesso discorso vale per l’olio extra vergine di oliva e per l’avocado, se consumati in quantità adeguate per evitare un apporto di grassi eccessivo. Infine, non dimenticare di inserire nella tua dieta anche uova e arachidi, che potenziano gli stimoli inviati dal cervello all’apparato riproduttivo.

Vedi anche problemi di erezione e aglio e miele per l’erezione.

Esercizi

Per poter contare su un’erezione pronta e vigorosa, non debole e molle, è importante praticare della sana attività fisica.

Ciò comporta non solo la stabilizzazione del peso e la riduzione dell’accumulo di adipe, ma agevola anche l’apporto di ossigeno alle cellule in ogni loro parte, garantendo vantaggi ai tessuti della regione. In tal modo, il flusso sanguigno può scorrere più agevolmente all’interno dei corpi cavernosi e l’erezione naturale può prolungarsi per un tempo maggiore senza perdere vigore durante l’atto sessuale.

Alcuni studi hanno dimostrato che lo sport incide anche sull’erezione mattutina, che è segno di buona salute dell’intero apparato. Al contrario, una vita particolarmente sedentaria potrebbe diminuire i livelli di libido, intervenendo in maniera negativa anche sull’aspetto psicologico e aumentando la possibilità di stress e depressione.

Infine, è molto utile praticare (almeno due o tre volte al giorno) gli esercizi di Kegel, per rafforzare il pavimento pelvico e incrementare il vigore e la durata dell’erezione. Questi esercizi consistono nel contrarre i muscoli come se si stesse cercando di trattenersi dall’urinare.

Metodi naturali

Prima di ricorrere ad eventuali farmaci, se possibile, il medico o lo psicologo ti consiglieranno probabilmente alcuni dei metodi naturali più efficaci per migliorare l’erezione, utili nel breve e lungo termine.

Ad esempio, imparare a respirare correttamente per rilassare il corpo e la mente può aiutare a contrastare l’ansia da prestazione, che, a sua volta, può associarsi a disfunzione erettile ed eiaculazione precoce.

Anche il ricorso ai massaggi tantrici può aiutare a favorire il rilassamento e ad aumentare il desiderio sessuale.

Infine, rinunciare alle cattive abitudini, come il fumo e l’abuso di alcool, può rivelarsi determinante nel ripristino dei normali livelli di testosterone, fondamentali per portare a termine un rapporto sessuale soddisfacente.

Vedi anche erezione precoce.

Prodotti naturali

Per migliorare l’erezione può essere, inoltre, molto utile ricorrere ad alcuni prodotti naturali.

Ad esempio, avrai sentito parlare della Maca delle Ande, un afrodisiaco naturale che aumenta il vigore sessuale, agisce sulla circolazione sanguigna e soprattutto migliora la capacità di azione dello sperma, permettendo una fecondazione più agevole.

Dello stesso tenore è il Ginkgo Biloba, una pianta che viene utilizzata per aumentare l’apporto di sangue nei corpi cavernosi, regalando un’erezione naturale molto potente e soprattutto durevole.

Simile alla caffeina e agli eccitanti di questo genere è, inoltre, il Gingseng, che dona una sferzata di energia che coinvolge anche la sfera sessuale.

Se i livelli di testosterone non sono alti, è possibile poi ricorrere alla Serenoa, un estratto naturale che potenzia il vigore e la virilità, senza provocare effetti collaterali se non si eccede con le quantità consigliate.

Il corpo necessita, poi, di alcuni amminoacidi essenziali, come ad esempio l’arginina, che aiuta a mantenere la vasodilatazione dei corpi cavernosi durante l’erezione.

Utile è anche il Tribulus Terrestris, che agisce sui livelli di testosterone, aumentando la libido quando non è al top.

Come dimenticare, infine, il selenio, che è di fatto un antiossidante naturale, benefico per l’intero organismo e capace di contrastare l’invecchiamento delle cellule, l’eiaculazione precoce e l’insufficienza erettile. Pochi sanno che pure lo zinco determina consistenza e quantità dello sperma, quindi se si vuole procreare è opportuno assumerlo in corrette quantità.

Vedi anche prodotti per erezione senza ricetta.

Integratori

Molte delle sostanze che abbiamo appena citato sono vendute spesso sotto forma di integratori, formulati appositamente per stimolare l’erezione.

La loro azione è diversa, ovviamente, da quella dei veri e propri farmaci per l’erezione, poiché, se il viagra e il cialis hanno un effetto immediato e temporaneo, questi prodotti agiscono sul lungo termine, migliorando la funzionalità dell’apparato riproduttivo maschile e la salute del corpo in generale.

L’essenziale è trovare la formulazione perfetta per la propria situazione specifica, evitando di assumere principi attivi che possano provocare effetti collaterali e stando attenti alle dosi consigliate.

Vedi anche prodotti per l’erezione.

Tecniche mentali

Come anticipato, la mente svolge un ruolo essenziale sulla capacità di sperimentare e mantenere l’erezione, in quanto lo stress e l’ansia impediscono al membro maschile di rispondere correttamente agli stimoli sessuali.

Molto utili, in tal senso, sono la meditazione e lo yoga, che aiutano a concentrarsi esclusivamente sul proprio benessere, e a convogliare altrove i pensieri negativi, fino al raggiungimento un perfetto equilibrio psicofisico.

Vedi anche tecniche mentali per l’erezione.

Farmaci

L’uso di farmaci per stimolare l’erezione deve avvenire sotto stretto controllo medico, in quanto gli eventuali effetti collaterali possono essere piuttosto intensi e talvolta gravi, soprattutto a carico dell’apparato cardiocircolatorio.

I farmaci più noti sono il Cialis e il Viagra, che agiscono nell’immediato e permettono di ottenere un’erezione meccanica, indipendentemente dallo stimolo ricevuto.

Oltre alle compresse da prendere al bisogno, è possibile ricorrere anche a una serie di pomate e lozioni che possono essere spalmate localmente, così da favorire un maggiore afflusso di sangue.

Solitamente, si ricorre ai farmaci anche in caso di patologie a carico della prostata, come l’ipertrofia prostatica benigna o la prostatite, in modo da limitare anche le conseguenze secondarie di queste condizioni, come, appunto, la mancanza di erezione.

Il periodo di assunzione deve essere comunque controllato nel tempo.

Sfatiamo un mito: il dentifricio aumenta l’erezione?

Secondo una leggenda metropolitana, divenuta rapidamente virale sul web, il dentifricio sarebbe un notevole potenziatore della virilità, in grado di aumentare le dimensioni del pene e di favorire l’erezione, incrementando perfino la durata del rapporto sessuale.

Gli “esperti” del web giurano che sia sufficiente spalmarne una generosa dose sul membro maschile per poter beneficiare di tutti questi effetti miracolosi.

Chiaramente, però, si tratta di una bufala. Non solo: questa pratica può comportare seri effetti collaterali. Si parla, ad esempio, di allergia da contatto, poiché alcune sostanze contenute nel dentifricio potrebbero risultare fortemente urticanti, come ad esempio il mentolo. L’uretra potrebbe infiammarsi e arrossarsi, con la comparsa di infezioni più o meno dolorose, da curare poi con una terapia farmacologica apposita.

Inoltre, il dentifricio può portare alla formazione di cicatrici permanenti ed evidenti, lesionando superficialmente i tessuti che, in quella zona, sono particolarmente delicati e sottili.

Prima di affidarti a questa e altre lozioni “miracolose”, quasi sempre inefficaci e dannose, assicurati di consultare il medico per verificare che non si tratti di semplici leggende metropolitane.

Vedi anche erezione dolorosa.

Come aumentare la durata dell’erezione

Per aumentare la durata dell’erezione, è utile mettere in atto tutte quelle buone abitudini di vita che abbiamo citato nei paragrafi precedenti.

È bene optare, quindi, per un’alimentazione sana e povera di grassi, praticare attività fisica regolare e cercare di eliminare o di ridurre fortemente le fonti di stress dalla propria vita.

Infine, è fondamentale instaurare un dialogo costruttivo con il/la partner, aggiungendo una componente giocosa al rapporto, in modo tale da allentare l’ansia da prestazione e vivere la propria sessualità in maniera più serena.

Vedi anche erezione duraturastress ed erezione.

Risolvi i tuoi problemi di erezione

Proprio perché so cosa si prova ho deciso di condividere con te le mie scoperte e aiutarti a ritrovare delle erezioni dure e soprattutto durature che ti permettano di evitare situazioni umilianti e di goderti a pieno le tue relazioni sessuali. Vai al metodo per ottenere erezioni dure e durature.