Vai ai rimedi per i problemi di erezione

Erezione precoce

Erezione precoce L’erezione precoce, un problema solitamente collegato all’eiaculazione precoce, è un disturbo che può compromettere la soddisfazione di coppia nel rapporto sessuale.

Queste – ed altre – disfunzioni dell’erezione colpiscono circa un uomo su quattro e, spesso, comprensibilmente ma erroneamente, vengono vissute da chi ne soffre come vere e proprie fonti di imbarazzo o umiliazione, al punto tale da non volerne parlare neppure con il proprio medico curante.

Vedi anche problemi di erezione.

Cause di erezione precoce

Le cause dell’erezione precoce vanno spesso ricercate in meccanismi psicologici non esattamente manifesti a livello cosciente, per cui è generalmente difficile identificarle con facilità.

Problematiche di coppia, più o meno discusse, periodi di stress a livello professionale o famigliare, stanchezza, alimentazione inadeguata, sono tutti fattori che possono potenzialmente concorrere allo sviluppo di tale problematica.

Esistono, tuttavia, alcuni casi, più rari, in cui l’erezione precoce deriva da determinate patologie o fattori fisici, come, ad esempio, la vescicolite, l’ipertiroidismo, o un’ipersensibilità idiopatica dell’apparato genitale maschile.

Lo sviluppo dell’erezione si articola in una serie di fasi, comprendenti, innanzitutto, quella dei preliminari (durante cui vengono attivati i recettori sensoriali), poi quella vascolare (quando aumenta il flusso sanguigno verso i corpi cavernosi grazie alla presenza di ossido nitrico) e, infine, quella del vero e proprio inturgidimento del pene.

L’incapacità di mantenere l’organo eretto (disfunzione erettile) può dipendere, tra l’altro, anche da un indurimento troppo repentino del membro che, quindi, non ha attraversato tutte le fasi previste: in questi casi si parla di erezione precoce con conseguente eiaculazione precoce.

Vedi anche eiaculazione senza erezioneossido nitrico per l’erezione.

Rimedi naturali per erezione precoce maschile

Per risolvere il problema dell’erezione precoce, o di altre disfunzioni dell’erezione e dell’eiaculazione, è importante documentarsi adeguatamente, consultando il proprio medico di famiglia o, meglio ancora, uno specialista andrologo.

Ricorrere a medicinali come il Cialis o il Viagra è ormai diventata una moda nella popolazione maschile, dato che i risultati sono immediati e assicurati e la tolleranza al farmaco è generalmente piuttosto elevata (salvo alcune eccezioni).

Tuttavia, si tratta di farmaci tutt’altro che innocui, con effetti collaterali a carico dei vari organi, tra cui il cuore, e che è bene assumere solo dopo un’attenta consulenza medica e rispettando con scrupolo tempi e dosaggi.

Assumere pillole significa, infatti, introdurre principi attivi di sintesi che vanno a interagire con le funzioni fisiologiche dell’organismo, pertanto tale cura non va mai intrapresa senza la guida di un professionista.

È possibile anche tentare altre strade, dagli esercizi per l’erezione alle modifiche del proprio stile di vita: tutte opzioni valide, ma troppo spesso sottovalutate da chi vuole tentare subito la strada della pillola.

Esistono, per esempio, determinate attività che favoriscono il potenziamento del muscolo pubococcigeo, situato tra gli organi genitali maschili e l’apertura anale e parte fondamentale della zona perineale. È stato osservato che questo muscolo è coinvolto anche nell’erezione, dunque è estremamente vantaggioso allenarlo per prevenire l’eiaculazione precoce.

Potrebbero risultare utili anche gli “esercizi di Kegel”, di solito utilizzati per trattare l’incontinenza urinaria ma altrettanto efficaci nel supportare il controllo dell’erezione.

Inoltre, si possono prolungare i preliminari, alternando fasi di eccitazione ad altre di riposo, per incrementare il periodo di erezione e ritardare quindi l’eiaculazione.

Anche l’impiego di alcuni integratori (a base di ginseng, di serenoa repens, di ginko biloba e di vitamine e zinco) si può rivelare efficace. Anche in questo caso, però, trattandosi di principi attivi che hanno un impatto sull’organismo tutto, è opportuno consultarsi con il medico e non eccedere mai nel dosaggio.

Contrariamente a quanto molti erroneamente pensano, infatti, “naturale” non è sinonimo di “innocuo”. Anche i rimedi a base di piante, frutti, erbe e radici vanno utilizzati in modo consapevole e comprendono controindicazioni ed effetti collaterali.

Vedi anche erezione rimedi naturali e Multicentrum Uomo 50+ ed erezione.

Risolvi i tuoi problemi di erezione

Proprio perché so cosa si prova ho deciso di condividere con te le mie scoperte e aiutarti a ritrovare delle erezioni dure e soprattutto durature che ti permettano di evitare situazioni umilianti e di goderti a pieno le tue relazioni sessuali. Vai al metodo per ottenere erezioni dure e durature.